Natale 2017 – Apertura Temporary Christmas Shop Sapori della Rocca

Apriamo le porte al Natale 2017

Il Natale è alle porte, e come ogni anno Sapori della Rocca si rinnova ed è lieta di presentare tutte le novità a vecchi e nuovi clienti.

Un doppio Appuntamento quest’anno, per iniziarvi a quello che è per noi il Natale 2017.

Vi aspettiamo Domenica 26 Novembre e Lunedì 27 Novembre, dalle 16:30 in poi, per l’Inaugurazione del Temporary Christmas Shop 2017.

Avremo il piacere di farvi degustare numerosi dei nostri Prodotti selezionati con cura trai migliori Produttori del settore Eno-Gastronico.

Troverete numerose Confezioni Natalizie come da catalogo, con possibilità per Aziende o ordini privati numerosi, di personalizzazione del Regalo.

Sarà inoltre presente il nostro famoso Frutto della Passione, Panettone artigianale con Frutta Fresca, acquistabile durante l’evento o con possibilità di prenotazione.

Vi aspettiamo numerosi,

Beatrice & lo staff Sapori della Rocca

di seguito il link dell’evento su Facebook:

https://www.facebook.com/events/293865437686303/permalink/295394460866734/

Degustazione nel Temporary Shop di Natale

Apriamo le porte al Natale

Come ogni anno siamo orgogliosi di presentare i nostri prodotti e le nostre creazioni per il Natale che arriva.

Siamo lieti di invitarvi Domenica 27 Novembre 2016 ad un Appuntamento di degustazione nel nostro punto vendita dedicato al Natale. Continua a leggere

Torino, una città bellissima

Visitando il Salone del Gusto 

salogu

Ogni due anni Torino diventa la città dello Slow Food.

Alcuni miei amici mi avevano parlato di questo Evento in maniera entusiasmante tanto che mi è salita la curiosità ed ho deciso di parteciparvi in prima persona. Dati i miei impegni ho purtroppo potuto dedicare alla visita solo due giorni, ma per visitare il tutto approfonditamente ce ne vorrebbero almeno quattro! 

Mi posso comunque ritenere fortunata: nonostante abbia deciso di andare a Torino pochi giorni prima dell’inizio dell’Evento, ho trovato un albergo centrale ottimo, sia per il rapporto qualità/prezzo, sia perché strategicamente vicino a tutti i punti da visitare. La mostra non si svolge in capannoni, ma si snoda in vari punti della città, il che ci ha permesso di apprezzare anche Torino stessa! Non occorrevano biglietti per entrare.

Da ogni regione d’Italia e del Mondo piccoli e ricercati produttori arrivano per presentare le loro eccellenze: i primi in assoluto per numero e presenza sono proprio i prodotti della terra che ospita il salone del Gusto, il Piemonte, ma ho trovato anche molte altre specialità provenienti da ogni parte della nostra penisola. Che dire? Passeggiando tra gli stand avevamo veramente l’imbarazzo della scelta! A quale avvicinarsi prima? Come ho già detto il tempo a nostra disposizione non è stato abbastanza per poterci soffermare adeguatamente a tutti gli stand, ma posso raccontarvi delle fantastiche novità e ricercatezze che ho scovato in questi due giorni.

Mi sono innamorata delle Pere Cocomerine, specialità del monte Fumaiolo: incredibile la passione, la pazienza e l’amore che questo piccolo produttore ha impiegato per far si che da un albero arrivasse a ben 100 piante, per poter creare una marmellata dal gusto deciso di pera.

Abbiamo assaggiato delle eccellenze di Formaggi fatti veramente come una volta. Fantastica la ditta “Castagna”, che offre fiera il proprio Gorgonzola, fatto ancora nel paiolo di rame, e il suo speciale Taleggio, fatto con latte a crudo, che risulta cremoso e dal sapore intenso. Abbiamo anche provato due delle specialità firmate “La Baita del Formaggio”: Gorgonzola al Tartufo e allo Champagne…deliziosi!

Che dire poi dello Zafferano di Cuneo? Me ne sono presa una scorta per le mie ricette…insieme a un delicatissimo Miele allo Zafferano! Lo avevate mai sentito?

Sempre con lo Zafferano mi ha colpito il Pecorino Ennese, del caseificio Centro Form.

Rimanendo in Sicilia, precisamente a Ribera, ho trovato un’ottima Crema di Pistacchio, della ditta Scianuru, che offre anche tante altre specialità dolci e salate, come pesto sempre di Pistacchi, o quello trapanese…che bontà!

Anche dalla Puglia interessanti scoperte: Le Delizie di Ricotta, dell’azienda “Sapori dell’Antica Murgia”, ovvero delle tortine dolci di Ricotta al Limone o Cioccolato, e la Pasta di Semola di Grano Duro “Benedetto Cavalieri”, pasta fatta come una volta, e tra le tante qualità prodotta proprio nel paesino di cui era originario il mio mitico zio Vittorio, Maglie…che bella scoperta!

Merita una nota positiva anche la produzione di Succhi, Composte e Olio biologici dell’Azienda agricola “Terre di Zoe”, che ha invece sede in Calabria. Sottolineo l’importanza del biologico perchè quest’anno il tema del Salone era proprio “Voler bene alla Terra”

Degni di merito anche il Violino di Capra, ovvero un salume fatto dalla coscia e dalla spalla di capra, tipico della Valchiavenna: io ho assaggiato quella della Macelleria Del Curto. E un altro Salume che mi ha colpito è invece originario della mia Toscana: il Prosciutto Bazzone, stagionato 6 anni.

Ho visto tanti altri stand, assaggiato e comprato tante di quelle specialità che mi ci vorrebbero giorni per raccontarvele tutte.

Non perdetevi il prossimo Salone del Gusto, io ci sarò sicuramente!

bea-salone-del-gusto